Portale Trasparenza Comune di Montemurlo - Nascita

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Tipologie di procedimento

Nascita

Responsabile di procedimento: D'Amelio Carlo, Filippi Stefano, Fricchione Antonio

Uffici responsabili

Servizi demografici

Descrizione

L’evento della nascita di un bambino è sempre seguito dalla relativa dichiarazione, alla quale consegue la stesura dell’atto di nascita e l'iscrizione nei registri di Stato Civile.
 

Chi può fare la dichiarazione

Per i genitori uniti in matrimonio:

  • Uno dei due genitori o entrambi
  • Il medico, l'ostetrica o altra persona che ha assistito al parto
  • Un loro procuratore speciale

Per i genitori non uniti in matrimonio:

  • Il padre e la madre congiuntamente, se intendono riconoscere entrambi il figlio
  • La sola madre che intende riconoscere il figlio

 

Quando

  • Entro 3 giorni, presso la Direzione Sanitaria dell'Ospedale o della
    Casa di Cura dove è avvenuta la nascita
  • Entro 10 giorni, presso il Comune di residenza dei genitori. Nel caso in cui i genitori non risiedono nello stesso Comune, salvo diverso accordo tra di loro, la dichiarazione di nascita è resa nel Comune di residenza della madre.
  • Entro 10 giorni, presso il Comune nel cui territorio è avvenuta la nascita

N.B. Passato il termine di 10 giorni, l'Ufficiale dello Stato Civile può ricevere la dichiarazione solo se vengono espressamente indicate le motivazioni del ritardo;  della dichiarazione di nascita tardiva l'Ufficiale dello stato civile provvede a dare comunicazione al Procuratore della Repubblica.

 

Cosa occorre

  • Attestazione di nascita rilasciata dall'ostetrica o dal medico che ha assistito il parto ovvero constatazione di avvenuto parto
  • Documento di identità valido
  • Codice fiscale di entrambi i genitori

N.B. I genitori stranieri che non conoscono la lingua italiana devono essere accompagnati da un interprete.

Chi contattare

Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no

Costi per l'utenza

Note

E' vietato imporre al bambino lo stesso nome del padre vivente, di un fratello o di una sorella viventi, nomi ridicoli o vergognosi o contrari all'ordine pubblico, al buon costume, o al sentimento nazionale o religioso.
Si potranno imporre fino a "3" nomi, in tal caso, tutti gli elementi del "prenome" verranno sempre indicati su tutti i certificati, estratti o altri documenti.

In seguito alla Sentenza Corte cost. n. 286 del 21 dicembre 2016 è ora consentito ai genitori del nuovo nato, tra loro coniugati o meno, di attribuire di comune accordo il doppio cognome, paterno e materno, al momento della dichiarazione di nascita (che pertanto dovrà essere presentata in maniera congiunta da entrambi i genitori)

 

 

Contestualmente alla registrazione della dichiarazione di nascita, l'Ufficio di stato civile provvede all'attribuzione del codice fiscale e alla richiesta all'Agenzia delle entrate della tessera sanitaria, che, una volta formata, verrà spedita direttamente presso l'abitazione.

 

Riferimenti normativi

Servizio online

Tempi previsti per attivazione servizio online: Non previsto
Contenuto inserito il 21-08-2014 aggiornato al 30-10-2018
Facebook Twitter Google Plus Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
via Montalese, 472/474 - 59013 Montemurlo (PO)
PEC comune.montemurlo@postacert.toscana.it
Centralino 0574 5581
P. IVA 00238960975
Linee guida di design per i servizi web della PA
Seguici su:
Il progetto Portale della trasparenza sviluppato da ISWEB S.p.A. www.isweb.it